Fiumara d'estate

Fiumara d'estate

Argini corrosi
da acque tumultuose
discese
da calanchi vicini,
dopo piogge
improvvise,
violente;
pietre infuocate
e sparuti oleandri fioriti.

Fiumara d'estate
stanca
e inaridita dal sole

 

 

Poesia n. 22 del 7 agosto 1997